Ruben Bellavia

Home / Biografie / Ruben Bellavia

Nato a Moncalieri (TO), il 2 dicembre 1985

Batteria e Percussioni classiche

FORMAZIONE
Compie un viaggio-studio nel 2012 a New York City, durante il quale ha modo di studiare con Maestri di fama mondiale quali John Riley e Gregory Hutchinson.
Vince nel 2009 la borsa di studio “Master dei Talenti” promossa dalla ondazione CRT, grazie alla quale soggiorna per tre mesi a New York City. Durante questa esperienza di approfondimento della musica jazz, ha l’opportunità di studiare con i Maestri John Riley, Ari Hoenig, Jim Payne e Quincy Davis.
Ha conseguito nel luglio del 2008 la Laurea di I livello in Strumenti a ercussione, presso il Conservatorio G. Verdi di Torino, sotto la guida di Matteo Moretti e Riccardo Balbinutti e fino al giugno 2010 ha seguito il Corso di Batteria Jazz tenuto da Stefano Bagnoli, presso il medesimo Istituto.
Nel 2006 partecipa alla Masterclass tenuta da Massimiliano Damerini al Conservatorio di Torino, presentando la sonata per due pianoforti e due percussioni di Bela Bartok.
Ha frequentato il Conservatorio G. Verdi (classe di Strumenti a Percussione, docenti Matteo Moretti e Riccardo Balbinutti) ed il Quinquennio Sperimentale annesso al Conservatorio della sua città dal 2000 al 2005, ricevendo l’attestato di maturità in quell’anno.

CONCORSI
Nell’agosto 2012 vince il primo premio per il concorso “Barga Jazz Contest” con il Fabio Giachino Trio.

Nel luglio 2012 si aggiudica il primo premio per il concorso “Fara Music Jazz Live 2012” con il Fabio Giachino Trio.

Nel 2011 vince il primo premio insieme al Fabio Giachino Trio per il concorso “Live e Giovani Jazz”, indetto da Porsche Italia.

Nel settembre 2010 viene selezionato fra i tre finalisti del contest internazionale “Drumworld Festival”.

Nel novembre 2008 vince il “Premio di Incoraggiamento allo Studio, Master dei Talenti Musicali”, offerto dalla Fondazione CRT, riservato ai neolaureati ed entrando così di diritto, in qualità di borsista, nell’Orchestra Master dei Talenti Musicali CRT.

Nel gennaio del 2008 vince l’audizione come solista indetta dal Conservatorio di Torino G. Verdi, proponendo il “Concerto per vibrafono e orchestra d’archi” di Emmanuel Sejourné.

Finalista, nell’ottobre 2007, col quartetto di percussioni Groove Ensemble, al Concorso indetto dalla Società Umanitaria di Milano.

Nel settembre 2007 si classifica terzo (con primo e secondo posto non assegnati) al Concorso di batteria della Percussive Art Society di Fermo (in giuria Ellade Bandini e Sergio Bellotti).

ESPERIENZE ARTISTICHE
Nel maggio 2014 il Fabio Giachino Trio sarà ad Helsinki per registrare il nuovo lavoro discografico della cantante russa Angelica Matveeva.
A marzo 2014 insieme a Furio di Castri, Fabio Giachino e Jacopo Albini suonerà per il Izmir Jazz Fest a Smirne (Turchia).

Per il gennaio 2014 è prevista la pubblicazione del nuovo disco del Fabio Giachino Trio “Jumble Up” con l’aBeat Records. Il tour di presentazione del disco inizierà nel febbraio 2014 e toccherà il Jazzdocks Club di Praga per il Petrof Piano Festival, Bucarest, Torino, Milano, Roma, Genova e il centro e sud Italia.

Il 4 dicembre 2013, ventesimo anniversario della scomparsa del grande compositore statunitense Frank Zappa, il gruppo Ossi Duri (di cui è fondatore, batterista e compositore) pubblica con l’etichetta LaZaRiMus tre cd: “Senza Perdere la Tenerezza”, “riCoverati” e “Frankamente” (con la partecipazione di Elio, Freak Antoni, Ike Willis e Fabio Giachino). La band è impegnata in un tour italiano con Ike Willis, cantante storico di Frank Zappa. Tra le date si ricorda il concerto in memoria di Zappa, tenutosi all’Auditorium di Milano, insieme ad Elio e Fabio Treves, organizzato dalla Barley Arts di Claudio Trotta.

Nel dicembre 2013 esce il disco “Eleven”, prodotto dal compositore/clarinettista Marco Tardito. Nel novembre 2013 si esibisce al Colors Club di Torino con il giovane talento Mattia Cigalini in una formazione di Luigi Tessarollo.
Nell’ottobre 2013 entra a far parte del progetto “Torino Jazz Guitar Quintet”, idea di Luigi Tessarollo, esibendosi con quest’ultimo, Alessandro Chiappetta, Pietro Ballestrero e Davide Liberti.

Ad aprile 2012 esce il disco di Andrea Manzoni “Quantum Discord” prodotto dall’etichetta svizzera “altriSuoni”.

Tra il marzo 2012 e la primavera 2013 con il Fabio Giachino Trio effettua oltre 80 date in Italia ed all’estero.
Si annoverano tra i vari festival: Val Luretta Jazz Festival, Roccella Jazz Festival, Palmi Jazz Festival, Torino Jazz Festival (suonando in quartetto prima con Maurizio Giammarco poi con Tineke Postma), Fara Jazz Festival e Monferrato Jazz Festival, Jazz of Wine and Peace (Cormons), JazzUp Festival (Viterbo).

Nel febbraio 2012 esce il disco di Fabio Giachino “Introducing Myself” prodotto da Musicamdo e che vede la collaborazione di Rosario Giuliani.
Nel maggio 2010 fonda con il sassofonista Gianni Denitto e il contrabbassista Furio Di Castri il trio “Jazz Who?”, con il quale ha partecipato al Roccella Jazz Festival nel 2013.
Durante il soggiorno newyorkese si esibisce con varie formazioni musicali fra lo stato di New York e del Connecticut. Fra le performances si annovera un’esibizione al “Museum of Jewish Heritage” di New York City in presenza del sindaco allora in carica Bloomberg.
Nel luglio 2009 partecipa al progetto “Hermetico”, un omaggio a Hermeto Pascoal ideato da Furio Di Castri.
Nell’aprile del 2009 viene presentato al Folk Club di Torino il cd “Scadenza Perfetta” degli Ossi Duri.
Nel febbraio e nell’aprile del 2009 suona col JazzLab di Torino, diretto del M. Furio di Castri, con la partecipazione del sassofonista soprano argentino Javier Girotto.
Dal febbraio del 2009 è in tournée con l’Orchestra Master dei Talenti Musicali CRT nei teatri di Piemonte e Valle d’Aosta.
Nel novembre 2008 si esibisce con il TJL presso il Parco della Musica di Roma, evento organizzato da Furio Di Castri.
Dall’ottobre 2008 è batterista della resident band delle Jazzjams organizzate dalla Maison Musique di Rivoli.
Nel ferragosto 2008 (come in quello 2007) partecipa in diretta Rai Nazionale al consueto concerto con l’Orchestra Bartolomei Bruni.
Nel giugno 2008 si esibisce con il TJL all’ATC Teatro di Torino, sotto la direzione del M. Bruno Tommaso.
Nel marzo 2008 suona al Piccolo Regio per lo spettacolo di protesta contro la mafia di Valter Malosti e Furio di Castri, in memoria di Rita Atria (con successive repliche).
Da settembre 2007 al febbraio 2008 collabora con l’ensemble di musica contemporanea Divertimento Ensemble (direttore Sandro Gorli).
Nel settembre 2007 viene chiamato dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per interventi musicali,
richiesti da alcune performances di artisti presenti alla collettiva “Silenzio: una mostra da ascoltare”.
Dal 2007 al 2008, con il gruppo di percussioni Groove Ensemble, effettua numerose performances in Italia e all’Estero.

MUSICISTA

Contattaci

Contattaci. Ti risponderemo al più presto!